Browsing Tag:

dolci fritti

Dolci/ Per la Colazione/ Regionali

Graffe Napoletane morbidissime, ricetta di Carnevale

Graffe ciambelle carnevale

A Carnevale, oltre alla classica regola “ogni scherzo vale”, ce n’è una una non scritta che va rispettata come il Vangelo: i suoi dolci tradizionali vanno fritti. Per due settimane è consentito dimenticarsi delle diete, concedendosi piccoli strappi alla regola. Case e pasticcerie si trasformano in vere e proprie friggitorie, con l’olio sempre caldo e la schiumarola sempre pronta a sgocciolare dolci golosità.

Non sperimentate metodi di cottura alternativi: se il dolce è stato pensato per essere fritto, un motivo ci sarà.

Le Graffe Napoletane sono un dolce tradizionale del periodo di Carnevale, tipico della città di Napoli e della Campania in generale. La loro origine risale al diciottesimo secolo, periodo della dominazione austriaca. Questo dolce, infatti, ha molto in comune con i celebri Krapfen: dall’origine etimologica alla prepazione dell’impasto. Continue Reading…

Dolci/ Per la Colazione/ Regionali

Zeppole di San Giuseppe al forno

Zeppole al forno

Zeppole di San Giuseppe al forno? Se devo essere sincera, fino a pochi anni fa non ne avevo mai sentito parlare! In Friuli, dove abito, non è semplice trovare delle pasticcerie che propongano ricette appartenenti a tradizioni culinarie diverse da quelle della mia regione.

Un vero peccato per chi, come me, è sempre alla ricerca di nuovi stimoli ed idee, di profumi e sapori diversi.

In casi come questi è d’obbligo ringraziare il web, una vera e propria finestra sul mondo che mi ha fatto scoprire un sacco di ricette e dolci tradizionali che, senza viaggiare, non avrei mai avuto la possibilità di assaggiare e replicare a casa: dalle Graffe napoletane ai dolci della tradizione americana.

Tipiche della Festa del Papà, le Zeppole di San Giuseppe al forno sono composte da una “ciambellina” (passatemi il termine!) di pasta bignè, farcita con uno spuntone di crema pasticciera e decorata con una deliziosa amarena sciroppata.

Fritte o cotte al forno, sono di una bontà unica.

Zeppole San Giuseppe
Per tenersi leggeri dopo i bagordi di Carnevale, ho scelto di preparare la versione cotta al forno, seguendo la ricetta della pasta choux classica del maestro Montersino.

Per farcire le Zeppole ho preparato una crema pasticciera al microonde aromatizzata con scorza di limone: un vero e proprio salvavita per le persone che, come me, non hanno voglia di sporcare mille contenitori e di passare venti minuti ad aspettare che il latte raggiunga il bollore! Il risultato è ottimo e prepararla richiede solo pochi minuti.

Voi avete mai provato le Zeppole di San Giuseppe al forno? Se la risposta è no, vi consiglio di rimediare subito! I vostri papà impazziranno di gioia: un po’ perchè sarà amore al primo morso, un po’ perchè si sentiranno davvero speciali sapendo che avete preparato dei manicaretti solo ed esclusivamente per loro.

Come facciamo a prepararle? Vediamo insieme gli ingredienti.

Zeppole di San Giuseppe al forno

Ingredienti
Dose per 10 zeppole circa

  • 92 g di acqua
  • 82 g di burro
  • 88 g di farina 00
  • 135 g di uova intere
  • 12 g di latte intero
  • 1 g di sale
  • 1 g di zucchero

Per la crema pasticcera al microonde

  • 500 ml di latte
  • 180 g di zucchero semolato
  • 180 g di tuorli
  • 18 g di amido di riso
  • 18 g di amido di mais
  • La scorza grattuggiata di mezzo limone

Per il procedimento della crema vi rimando al post della Torta Mimosa, dove vi illustro tutti i passaggi.

Procedimento:

1. Tagliate il burro a pezzettini e mettetelo in una casseruola insieme all’acqua, al sale e allo zucchero.

2. Portare a bollore (le bolle devono essere grandi!) e versare tutto d’un colpo la farina.

3. Mescolate energeticamente con un mestolo di legno fino ad ottenere un composto che si stacca dalle pareti della pentola.

4. Trasferire il tutto in una ciotola e lasciar raffreddare leggermente.

5. Versate il latte nella pastella e mescolate.

6. Unite le uova intere un po’ per volta: assicuratevi sempre che quello precedente sia stato ben amalgamato prima di aggiungerne un altro. Il composto che otterrete dovrà avere la consistenza di una crema pasticcera densa.

Per svolgere queste operazioni: chi ha la planetaria può usare la foglia o il gancio k, gli altri possono utilizzare senza problemi un mestolo di legno.

7. Trasferite l’impasto in una sac a poche con bocchetta a stella e create delle ciambelline su delle teglie leggermente imburrate (vengono anche con la carta forno, non preoccupatevi!).

Formatura zeppole

5.Infornate in forno statico preriscaldato a 200°C per 25 minuti circa: le Zeppole dovranno essere dorate e asciutte.
6. Una volta raffreddate, tagliate le ciambelline a metà in senso orizzantale e farcitele con un po’ di crema pasticcera.

7. Richiudetele e fate uno spuntone di crema anche nel buco centrale del dolce.

8. Decorate con un’amarena sciroppata e spolverizzate di zucchero a velo.

Salva

Salva

Salva

Salva

Dolci/ Regionali

Crostoli (chiacchiere, frappe, bugie)

crostoli chiacchiere ricetta

I crostoli, conosciuti nelle diverse regioni d’Italia con nomi differenti, sono uno dei dolci tipici del Carnevale.
Sia che li chiamiate frappe, cenci, galani o bugie ciò che resta immutato è la loro forma e la loro consistenza: si tratta di delle cialde croccanti stese sottilissime con l’aiuto della macchina per la pasta fresca, la famosa “Nonna Papera” e fritte in olio bollente. Continue Reading…

Dolci/ Regionali

Ricetta castagnole o frittole di Carnevale

Castagnole

Castagnole

La ricetta delle Castagnole è uno dei capi saldi del ricettario di mia mamma. Non appena si avvicina il Carnevale comincia a prepararne in quantità industriali: sarà che mi piace molto l’uvetta, ma questi dolci sono fra i miei preferiti del periodo. Battono senza ombra di dubbio anche i crostoli, un altro dolce tipico del periodo dei festeggiamenti in maschera. Continue Reading…