Browsing Category

Biscotti

Biscotti/ Dolci/ Dolci per Intolleranze/ Regionali/ Senza Burro/ Senza Glutine

Ossa dei morti alle mandorle

Ossa dei Morti

Ossa dei Morti

A discapito del loro nome, le ossa dei morti o ossa da mordere, non hanno nulla di macabro. Sono dei biscottini molto buoni e leggeri, a base di mandorle ed albumi. Questa loro denominazione un po’ insolita deriva dal fatto che, tradizionalmente venivano realizzati nella giornata del 2 Novembre, in occasione della Commemorazione dei Defunti. Continue Reading…

Biscotti/ Dolci/ Per la Colazione/ Regionali

Paste di Meliga

Paste di Meliga

Paste di Meliga

Avete mai assaggiato le Paste di Meliga? Non essendo mai stata in Piemonte, non avevo mai sentito parlare di questi biscotti. Spesso e volentiere, le ricette regionali le scopro sfogliando libri di cucina o navigando per il web. In questo caso, la ricetta delle paste di meliga l’ho trovata in uno dei tanti libri di pasticceria che possiedo e ho subito voluto provare a realizzarla, complice un po’ di farina di mais che giaceva in dispensa da un po’.

Continue Reading…

Biscotti/ Dolci/ Dolci per Intolleranze/ Senza Uova

Biscotti alle mandorle: senza uova e lievito

Biscotti alle mandorle

Biscotti alle mandorle

Non appena mangio uno di questi biscotti alle mandorle la mia mente vola subito al Natale, quando passo le giornate a sfornarne a centinaia per regalarmi ad amici e parenti. Tra i miei capisaldi ci sono i viennesi, le paste di meliga e le ossa dei morti: confezionandoli insieme si possono realizzare dei bellissimi sacchettini o vassoi da donare ad amici e parenti. Un’idea regalo economica perfetta per chi non ha tanti soldi da spendere ma non vuole rinunciare a fare una bella figura.

Continue Reading…

Biscotti/ Dolci/ Per la Colazione/ Ricette Americane

Cookies americani con gocce di cioccolato

Cookies americani

Cookies americani

I cookies americani sono stati tra i primi biscotti che ho realizzato quando mi sono avvicinata al mondo della pasticceria, nel 2010. C’erano periodi in cui li cucinavo anche due volte alla settimana. Perchè? L’estenuante e continua ricerca della ricetta perfetta, che desse un risultato uguale a quello delle serie tv americane. Continue Reading…